Auto a GPL o a metano: quale conviene scegliere?

Meglio l’auto a Gas o a Metano? Quale scegliere e quali sono i rischi? Sono questi gli interrogativi più frequenti tra chi ha scelto di dire no alla tradizionale benzina ed ha deciso di acquistare una macchina nuova o di cambiare il sistema di alimentazione di quella che già possiede.

In entrambi i casi la convenienza è assicurata, sia in termini di consumi che di risparmio economico e noi di Fregni & Raggi Snc, esperti nel settore, ti spieghiamo perché!

Ambedue i tipi di alimentazione comportano numerosi vantaggi rispetto alle auto a benzina ed è per questo motivo che, ad oggi, sempre più persone decidono di cambiare il tipo di carburante della propria vettura.

Carburanti come la benzina e il diesel risultano, infatti, molto costosi, soprattutto per chi utilizza la macchina quotidianamente o per chi compie spesso lunghi spostamenti. Basti pensare che il costo del gpl è di circa la metà rispetto alla benzina, e quello del metano di circa un terzo.

Oltre a ciò, gas e metano comportano meno emissioni inquinanti, implicando, così, anche un vantaggio ecologico e permettendoti di circolare anche in zone in cui vi è il blocco della circolazione per inquinamento.

Se sei deciso a cambiare il sistema di alimentazione della tua auto e vivi tra le zone di Reggio Emilia e Carpi, rivolgiti a noi! Non esitare a contattarci per richiedere informazioni più dettagliate!

GPL e metano: conosciamoli meglio

La sigla GPL sta per “gas di petrolio liquefatti”. Questa sostanza consiste in una miscela di idrocarburi derivati dal petrolio, costituita principalmente da gas propano in forma liquida e butano.

Il metano, detto anche gas naturale, è un gas volatile tra i più abbondanti in natura, che può essere usato subito come carburante, senza bisogno di raffinazione.

Come già detto, i vantaggi di entrambi i carburanti investono sia la sfera economica che quella ecologica. E’, però, l’aspetto della sicurezza che incide spesso sulla scelta tra i due.

Il GPL ha una densità superiore a quella dell’aria e, se entra nell’atmosfera a causa di un’eventuale perdita, non si disperde nell’aria ma crea delle “bolle” a rischio incendio. Per questo motivo, le auto a gas costruite prima del 2002 non possono essere parcheggiate in garage sotterranei e viaggiare nelle navi. La nuova normativa ECE/ONU 67/01 le ha rese più sicure, ma, nonostante ciò, resta il divieto di parcheggio oltre il primo piano sottoterra.

Il metano non è un gas tossico ed è meno infiammabile della benzina, quindi è considerato il più sicuro tra gli idrocarburi. Inoltre, le auto a metano vengono sottoposte ai crash test e a prove di incendio prima di essere messe in commercio.

Bisogna, infine, effettuare continui e regolari controlli su entrambe le tipologie di impianti. In particolare, i serbatoi dei mezzi a GPL, devono essere sostituiti ogni 10 anni. Questa operazione deve essere trascritta sul libretto di circolazione dopo che è avvenuto il collaudo.

I mezzi a metano, invece, devono ricevere verifiche periodiche, le bombole devono avere l’omologazione nazionale ogni cinque anni, mentre quelle ad omologazione internazionale ogni quattro anni.

 

Maggiori informazioni

Se sei indeciso tra GPL e metano e proprio non sai quale scegliere, richiedi a noi di Fregni & Raggi Snc informazioni!

Ti spiegheremo tutto in maniera dettagliata e, quando avrai deciso, procederemo all’installazione del tipo di impianto che preferisci sulla tua machina.

Ci troviamo in provincia di Reggio Emilia, a breve distanza da Carpi.